PIRLO: «A VERONA CI ASPETTA UNA PARTITA MOLTO FISICA» | News

Serie A TIM

Trasferta in terra veneta domani per la Juventus, ospite dell’Hellas Verona (ore 20,45) allo stadio Bentegodi. Oggi Mister Andrea Pirlo ha risposto alle domande dei giornalisti nella consueta conferenza stampa remotata. «Il Verona va affrontato nel migliore dei modi, ci aspetta una partita difficile e molto fisica contro una squadra che fa un buonissimo calcio uno contro uno. Rispetto alla gara d’andata hanno aggiunto dei giocatori e ci attende un match molto tosto. Non dovremo farci sorprendere dalla loro fisicità, giocano un calcio particolare tipo quello dell’Atalanta e ci verranno addosso dal primo minuto e fino al 90’. Dovremo giocare l’uno per l’altro e attaccare gli spazi».


LE CONDIZIONI DELLA ROSA BIANCONERA
«Degli infortunati non recupero nessuno, l’unico che ritorna a disposizione è Rabiot che ha scontato la squalifica e ci permetterà di avere un centrocampista in più da ruotare in mezzo al campo. Dragusin? Sì, può essere un’opzione. Kulusevski sta giocando tanto, in questo momento gli chiediamo un gioco leggermente diverso dalle sue caratteristiche e lo può fare bene. Morata e Dybala non sono ancora a disposizione: Alvaro deve stare a risposo fino a domenica mentre per Paulo faremo delle valutazioni con lo staff medico per farlo rientrare il prima possibile. Non è a rischio operazione. Bernardeschi domani ha tante possibilità di poter giocare dall’inizio».


INTENSITÀ E LOTTA SCUDETTO
«L’intensità in campo la si da con la velocità della palla e con il ritmo dei passaggi. In Champions League la palla va due volte più veloce rispetto al campionato e bisogna adattarsi velocemente. Noi lavoriamo molto sulla trasmissione del passaggio. Lo Scudetto? Certo che continuiamo a parlarne, è uno dei nostri obiettivi».


(Foto Getty Images)


www.juventus.com



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *