COPPA ITALIA, CONTE: “PRESTAZIONE IMPORTANTE, MA ABBIAMO REGALATO DUE GOL” | News

Coppa Italia

Una buonissima Inter non riesce a bissare il successo ottenuto in campionato e, nonostante una prestazione positiva, viene battuta dalla Juventus in rimonta nel match d’andata della semifinale di Coppa Italia.


Questa l’analisi di Antonio Conte ai microfoni di Rai Sport: 


“Oggi purtroppo abbiamo fatto tutto noi, il rimpianto deve essere enorme. La Juventus non ha fatto molto per farci gol, non ricordo parate clamorose di Handanovic, ma abbiamo commesso due ingenuità che hanno permesso alla Juventus di andare sul 2-1. Per il resto credo che la prestazione della squadra sia stata ottima, i ragazzi hanno dato tutto quello che avevano, abbiamo come sempre creato tanto mettendo sotto la Juventus ma dobbiamo diventare più cinici perché fare gol fa la differenza in queste partite”.


Qualificazione ancora aperta? 


“Dovremo vincere con due gol di scarto e ovviamente non sarà una passeggiata perché la Juventus è una squadra forte. Tutto può succedere, ma adesso dobbiamo recuperare energie e pensare al campionato visto che tra due giorni giocheremo a Firenze, una partita tosta sotto tutti i punti di vista. Poi prepareremo la gara di ritorno”. 


Come sta vivendo questi giorni Lukaku? 


“Romelu è sereno e tranquillo, anche perché stiamo parlando di un ragazzo perbene, che si è sempre comportato nella giusta maniera. Bisognerebbe andare oltre, ma capisco che certe situazioni facciano notizia”. 


Quanto hanno pesato le assenze di Lukaku e Hakimi? 


“Sicuramente sono due giocatori importanti per noi, ma al tempo stesso la squadra ha fornito una buonissima prestazione. Purtroppo abbiamo pagato due infortuni grossi che hanno permesso alla Juventus di vincere la partita. In più non siamo riusciti a concretizzare occasioni clamorose, quindi è inutile attaccarsi agli assenti. Chi è sceso in campo ha fatto il suo dovere”. 


Come si spiega il cortocircuito che ha portato al secondo gol della Juventus? 


“Può capitare un infortunio, dispiace perché oggi ce ne sono capitati due abbastanza grossi in una partita comunque importante contro la Juventus”. 


La squadra gioca a ritmi più bassi rispetto all’anno scorso? 


“Rispetto le valutazioni ma non sono d’accordo. Se stasera fosse finita 2-0, come in campionato, credo che nessuno avrebbe visto qualcosa di diverso. Abbiamo abbassato un po’ il baricentro rispetto a inizio stagione, rimanendo molto più ordinati ma non credo che la squadra sia meno aggressiva”. 


(Foto Getty Images)


www.inter.it



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *